Cammoro

Si trova nella parte occidentale del Comune di Sellano, tra le città di Foligno, Spoleto e Norcia, circondato da un territorio particolarmente affascinante in cui ricadono tre diversi Siti di Interesse Comunitario (S.I.C.) per l'elevato valore naturalistico. Il meraviglioso panorama sull'appenino Umbro Marchigiano, ne fanno uno dei luoghi più particolari da cui si possono ammirare i Monti Sibillini nel loro splendore in ogni stagione dell'anno.

Piccolo centro posto a 958 m. sul livello del mare, nato in prossimità di un castello di guardia costruito tra il XIII e il XIV secolo, Cammoro, come molti altri paesi della Valnerina, è stato vittima di quel processo di abbandono che ha colpito nel XX secolo tutti i territori montani del Centro Italia. Nel 1971 il paese aveva solamente cinquantasette abitanti, costretti anche loro ad abbandonare temporaneamente le mura dell'antico centro a seguito del doloroso terremoto del 1997.


L'intero paese ha rischiato di crollare, di essere cancellato definitivamente portandosi via con sé una parte della storia dell'Umbria e della cultura di queste zone, sotto il peso dei secoli e della natura avversa, ma anche a causa della scarsa attenzione degli uomini verso la propria storia e cultura.

Ma i tragici eventi del 1997 non hanno piegato gli abitanti di Cammoro e non hanno prevalso sul loro attaccamento per queste terre, risvegliando invece sentimenti di solidarietà tra tutti gli abitanti, che hanno avviato un processo di recupero e di rivitalizzazione dell'intero nucleo: a ristrutturazione oramai terminata, il borgo di Cammoro è tornato all'antico splendore.

Sociable