martedì

Scoprire Cammoro e le sue ricchezze



Domenica 16 giugno 2013 dalle 10 alle 18
Maria Luisa e Giacomina vi faranno

“Scoprire Cammoro e le sue ricchezze”
Programma:
ore 10 - raduno sulla piazza del paese
ore 10,30 - escursione per la raccolta e la conoscenza delle erbe spontanee con l’esperta Cinzia Stella
ore 13 - pranzo con degustazione di piatti a base di erbe di campagna per la scoperta di antichi sapori
ore 15,30 – passeggiata lungo le vie per conoscere l’antico Castello di Cammoro*

“MANDORLI IN FIORE”
ASSOCIAZIONE CULTURALE
Cammoro - Sellano – PG (Umbria)

Il costo dell’evento (pranzo compreso) è di € 10.00 per gli adulti
e di € 5.00 per i bambini e ragazzi di età inferiore ad anni 12.
Si consigliano indumenti comodi

Per facilitare l’organizzazione del pranzo si è pregati di prenotare entro il 13 giugno telefonando ai numeri tel.e fax 0743/275822 - cell.3388760048 ( Giacomina) - 3490531103 (M.Luisa)
Facebook: Mandorli infiore

*Cammoro è un piccolo borgo medievale del Comune di Sellano ad un’ altezza di circa mille metri. Da Cammoro si può ammirare l’incantevole panorama dei Monti Sibillini e ci si può rilassare all’aria dei boschi e delle pinete circostanti.

Si può raggiungere da:
Foligno: direzione Macerata uscendo a Casenove direzione Rasiglia – Sellano (a circa 3 Km da Rasiglia, girare a destra direz. Cammoro)
Spoleto: Strada provinciale, direzione Bazzano- Passo D’Acera – La Spina

lunedì

Fra i celti e il cielo...


Tradizioni celtiche a Cammoro e in Umbria

Tutte le feste celtiche, erano legate ad eventi cosmici, ed al moto solare. Ogni festa era una specie di monitoraggio del moto della Terra intorno al Sole. La croce celtica, o ruota solare rappresenta il Cosmo (il Cerchio) ed al suo interno la Terra (ovvero la Croce i cui 4 bracci corrsipondono ai 4 elementi) dunque sarebbero i 4 elementi uniti dallo Spirito (il Cerchio).

Presso i celti le bracce della croce, indicavano anche le 4 feste stagionali , ovvero i solstizi e gli equinozi. (Samhain, Imbolc, Beltane, Lughnasadh), o comunque la suddivisione delle quattro stagioni. Il cerchio sarebbe il percorso compiuto dal Sole nell'arco dell'anno. Quando il cristianesimo sovrappone le feste cosmiche pagane con quelle cristiane,fa perdere il significato cosmico, e, perdendo la memoria pagana della cosmicità, si perse anche il valore della Festa.

Molte Feste in Umbria, ricalcano le feste celtiche di monitoraggio del moto Solare. Le feste di San Giovanni ( Litha ), le Feste di Maggio ( Beltane), le Feste del Vino ( Mabon), le Feste Pasquali ( Ostara), la Feste della Candelora ( Imbolc),Le Feste d'Agosto ( Lammas) le Feste dei Morti ( Samhain), e le Feste di Natale (Yule), hanno mantenuto esteriormente il carattere pagano, con l'uso dei fuochi per la notte di San Giovanni ( solstizio estivo), il ceppo che si usava a Natale ( rimasto come dolce), i fuochi di agosto, e l'alzata degli alberi o corsa dei ceri, per le feste di Maggio. Putroppo avere tagliato quel cordone ombelicale cosmico alle feste, ha portato oggi l'estinzione di molte feste, mantenendo solo quelle che sono riuscite ad avere un senso "turistico"... ma oggi fortunatamente quelle radici si stanno riattivando e prendono forme e aspetti davvero inconsueti.

In alcuni paesi sperduti dell'Umbria, come Cammoro, ancora ci sono gli ultimi rimasugli di quelle antiche feste, e queste manifestazioni sono di fatto pezzi archeologici del passato celtico dell'Umbria.
Le più carattteristiche, oltre alla famosa festa dei Ceri di Gubbio, sono le Nozze Verdi diIsola Fossara, l'alzata del maggio a San Pellegrino di Gualdo, la Notte del Fuoco a Grello, l'avvento a Rasiglia chiamato oggi Venuta.

Notte di San Giovanni di Giugno ( Janua - porta ) solstizio d'estate- Beltane

Nella campagne era tradizione mettere i fiori nell'acqua ed esporli alla luna alla viglia di San Giovanni. Il giorno dopo, il lavarsi con quell'acqua ( detta anche guazza) garantiva la bellezza e l'acqua aveva virtù terapeutiche.

Sempre per San Giovanni  si raccoglievano le noci per fare il nocino.

Notte di San Giovanni di dicembre ( Janua - porta )

Si raccoglieva il vischio, che si attaccava alle porte

(Le due date solstiziali erano considerate nella tradizione porte tra il visibile e l’invisibile. La porta invernale apre la via agli stati sopraindividuali (l’atemporale, l’a-spaziale, l’Aldilà), mentre da quella estiva irrompe nel mondo della genesi la manifestazione. Giovanni ricorda Janus, janua (porta), il Giano bifronte che fa da confine tra un tempo ed un altro (Gennaio, Januarius) e che nella mano destra porta lo scettro (funzione regale) e in quella sinistra la chiave (funzione sacerdotale). Giano è il re sacerdote che custodisce l’universo e ha il diritto di volgerlo sui cardini; è colui che muove il mondo sul suo asse.)
Rasiglia ( sopra Pale area Foligno)

Una particolare festa celtica  si svolgeva a Rasiglia, proprio a pochi km da Cammoro,  tra il 9 ed il 10 dicembre dove si accendevano falo' e si suonavano le campane e si facevano i botti  per indicare al Sole la via da percorrere nel cielo fino alla Festa di Jule. La cristianizzazione della Festa fa si che oggi la  Festa dell'avvento si chiama Venuta e si dice che serva alla "Santa Casa" della Madonna di Loreto, per volare dalla Palestina fino a Loreto. Ancora oggi c'è questa tradizione.

Dal 24 dicembre al 6 gennaio si svolge un particolare presepio vivente tra le vie del paese di Rasiglia.

venerdì

L'associazione I Mandorli in Fiore vi invita all’evento: 

“PIANTA I TUOI SEMI NELLA TERRA... DANZA I TUOI PIEDI NELLA TERRA…”
UNA PASSEGGIATA NELLA NATURA CON SEMINA E DANZE IN CERCHIO 

Domenica 13 Maggio 2012 dalle ore 15 alle 19 a CAMMORO ‐Sellano – Umbria
Vi aspettiamo alle 14.45 sulla piazza del paese per iniziare l’attività alle ore 15.00 presso la sede dell’associazione.

(si consiglia di confermare la presenza e indossare scarpe e indumenti comodi e
portarsi da bere)

Costo dell’evento; adulti € 15 , bambini € 5

Per confermare presenza e info: 
  • Anneliese 3392617286 anneliesehurter@gmail.com 
  • Giacomina 3388760048 magiac52@mail.com ‐ tel e fax 0743 275822 
  • Maria Luisa 3490531103 tostiluisa@yahoo.it

Evento a Cammoro "Mandorli in Fiore" - 15 gennaio

domenica 15 gennaio 2012 - “ANNO NUOVO”: SOGNI… PROPOSITI…DESIDERI…
dalle 15.00 fino a 19.00


CAMMORO-Sellano (Umbria) - Italy


Utilizzando un piccolo telaio e antiche tecniche,
prepareremo insieme la carta per imprimerli
e lasceremo fluire la nostra energia con danze e canti.



Costo dell’evento; adulti 15 €, bambini 5 €
E’preferibile comunicare la partecipazione


Associazione culturale "Mandorli in Fiore" Tel. 0743 924089 o 0743 275822 - 3388760048 (Giacomina), 3490531103 (Maria Luisa), 3392617286 (Anneliese)


Per indicazioni stradali: indicazioni

sabato

IL CASTELLO DEL SOLE

L' azienda agrituristica "Il Castello del sole" è situata a Cammoro, nel comune di Sellano, in provincia di Perugia, nel mezzo dei fantastici ed incontaminati monti della catena appenninica umbro-marchigiana o dei Sibillini. La nostra famiglia, proprietaria del Castello del Sole, produce e trasforma la frutta del luogo in un vasto assortimento di confetture biologiche e tipiche, create con una particolare procedura attraverso uno speciale macchinario che ne permette la cottura al vapore (45 tipi diversi di confettura da noi inventati) e quindi il mantenimento della fragranza stessa della frutta usata.

Una particolarità della nostra linea di confetture è la totale assenza di conservanti, eccipienti o pectina (tipico conservante usato dai produttori di confetture su scala industriale) facendo svolgere l'azione di conservazione soltanto ad un particolare zucchero di canna biologico importato dal Brasile.

La nostra azienda oltre a trasformare e commericalizzare confetture da frutta biologica e da cultivar antiche di nostra produzione, cerca collaborazioni con produttori di frutta biologica da tutta italia e rivolge un appello agli stessi affinchè ci contattino per avviare collaborazioni a filiera corta, vantaggiosi per entrambe le parti e cerca anche, avendo maturato esperienza con altri clienti, aziende italiane o straniere, soggetti che trasformino le loro materie prime in prodotti finiti (ES. creme dolci o salate, marmellate, prodotti dolciari, pasta ecc. ) avendo un laboratorio costruito a norma di legge della comunità europea ed un macchinario altamente versatile (una sorta di grande pentola a pressione con annessi un cutter taglia tutto, una spatola per girare il prodotto in fase di cottura, un generatore di vapore, un generatore di aria compressa che crea il vuoto all'interno della pentola e un computer digitale in grado di impostare le diverse fasi di lavorazione) in grado di garantire dei prodotti di altissima qualita' (N. B. lo stesso macchinario della ROBOQBO viene a tutt'oggi usato nelle più grandi aziende agroalimentari e cucine d'italia da importantissimi chef per la velocità e l'altissima qualità di lavoro che offre).

Il Castello del Sole è anche un piccolo agriturismo composto da confortevoli appartamenti con vista panoramica sull'appennino umbro marchigiano, ed oltre a produrre e commercializzare confetture si occupa anche di apicoltura; coltivazione di lenticchie, farro, ceci, patate ecc.; vendita di legname; allevamento di lepri in cattività; degustazioni ed eventi culturali.

Vi aspettiamo, potete contattarci ai seguenti numeri  3388760048 Giacomina - 3382068698 Mimmo
L'azienda agrituristica "Il Castello del sole" situata nel mezzo di fantastici e incontaminati monti, offre ospitalità con vista panoramica sull'appennino umbro marchigiano dove si svolgono degustazioni ed eventi culturali.

Sociable